Bologna 2003

da | Nov 28, 2010 | Archivio Convegni

VI Convegno AIAM 2003

“Le sfide dell’Agrometeorologia

Bologna, 29 – 30 Maggio 2003

Introduzione:

Attraverso la presentazione di 28 lavori originali, AIAM 2003 ha affrontatato alcune tematiche di stretta attualità con le quali una disciplina di frontiera come l’agrometeorologia deve continuamente confrontarsi, anche avvalendosi del contributo di altri ambiti disciplinari.

Sessione I – Nuove tecnologie:

La sessione ha discusso di innovazione tecnologica prendendo anzittutto in esame quanto di buono può derivare dall’applicazione delle più aggiornate tecniche di monitoraggio fisico e biologico e di remote sensing. Ad una relazione introduttiva hanno fatto seguito relazioni sintetiche il cui scopo è quello di proporre e analizzare criticamente nuove soluzioni tecnologiche.

Sessione II – Sviluppi operativi:

La sessione è stata dedicata alle realtà di servizio e da essa è emersa una mappa di come evolvono i prodotti operativi in funzione delle esigenze dell’utenza e degli aggiornamenti tecnologici.

Poster:

Sessione III – Problemi Globali:

La sessione ha risposto alla necessità di una visione globale dei problemi connaturata al modo di operare dell’agrometeorologia, basato sulla classificazione dei fenomeni secondo scale spazio – temporali, dal micro verso il macro e viceversa. Tale sessione si proponeva l’obiettivo di delineare, attraverso alcuni significativi esempi, il ruolo dell’agrometeorologia di fronte alle tematiche globali dell’alimentazione e della sostenibilità ambientale.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Agrometeore – Incontri tematici

Agrometeore – Incontri tematici

Il CREA - Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Economia Agraria in collaborazione con MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) nell'ambito della Rete Rurale Nazionale 2014-2020 grazie al contributo del FEASR (Fondo Europeo Agricolo per...

In ricordo di Domenico

In ricordo di Domenico

Lo scorso 3 novembre, ci ha lasciati improvvisamente l'amico e collega Domenico Vento. I colleghi e le colleghe del CREA lo ricordano con stima e gratitudine. Laureato in fisica, dal 1988 al 2008 è stato direttore dell’Ufficio Centrale di Ecologia Agraria, poi CREA –...